Ecco cosa fanno quando sgomberano un luogo occupato dalle famiglie

Questo è lo spettacolo indegno, e che vi invitiamo a far girare, che si sono lasciati dietro gli “eroici” tutori dell’ordine intervenuti questa mattina all’alba per sgomberare lo Spazio Popolare Neruda.
Il progetto che era stato avviato in queste settimane in via Bardonecchia, quello di costruire assieme uno spazio comune, aperto a tutti, un luogo di incontro e socialità per il quartiere e non solo una casa per famiglie in difficoltà, è stato brutalmente calpestato da anfibi, caschi e manganelli, dalla violenza arrogante di chi ha a cuore solo il perseguimento dei propri interessi, ad ogni costo.
Viviamo in una città in cui da anni l’amministrazione preferisce mandare avanti la forza pubblica piuttosto che cercare soluzioni degne di fronte a un’emergenza abitativa dai numeri impressionanti. Una città in cui, piuttosto che aprire le porte dei tantissimi spazi abbandonati che ci sono, si preferisce far sfasciare e demolire sanitari praticamente nuovi, in perfetto stato, per evitare nuove occupazioni e restituire un luogo all’abbandono per chissà quanto tempo, fino a quando qualcuno non ci metterà sopra le mani per l’ennesima speculazione.
Oggi ci hanno buttato fuori con la forza dal Neruda, ma presto o tardi una nuova occupazione tornerà ad opporsi a questa gestione vergognosa dell’emergenza abitativa. Gli sgomberi non ci fermano: CASA PER TUTTI/E, SFRATTI PER NESSUNO!

sgombero_neruda_bagni05

sgombero_neruda_bagni04

sgombero_neruda_bagni03

sgombero_neruda_bagni02

sgombero_neruda_bagni01

sgombero_neruda_bagni00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *