Pietra Alta, un giorno di festa e socialità

casa.pngLa giornata di ieri, sabato 26 gennaio, ha visto protagonisti i bambini e le bambine del quartiere di Pietra Alta (nome originario del triangolo urbano fra corso Giulio, via Ivrea e corso Vercelli) che con i loro schiamazzi di gioia hanno animato la nuova occupazione abitativa di corso vercelli 440. Giochi e merenda, interventi e socialità con le persone del quartiere che si avvicinavano incuriosite ponendo domande e offrendo la propria disponibilità a dare una mano per i lavori all’interno dello stabile occupato, chiacchierando fra una tazza di cioccolata calda e una fetta di torta (proprio come al bar sotto casa, luogo di socialità dimenticato e canzonato da quei “giovani” vittime dell’individualismo) rigorosamente cucinate nell’occupazione. Un’occasione per una giornata all’insegna della festa, della convivialità, per farsi conoscere e conoscersi fra gente comune con gli stessi problemi, con la stessa voglia di riscatto sociale. Proprio da questi scambi con la gente del quartiere gli/le occupanti hanno deciso di chiamare lo stabile occupato “Pietra Alta”, per tener vivo il nome di un quartiere storico di Torino, proletario e multietnico.

gioco.png

impianto.png

patri.png

striscione.png

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *